Home / Annunci biella / GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

Gent.ma dottoressa, mi chiamo Renato e ho 32 anni. Con un problema piuttosto singolare, come vedrà. Mi rivolgo a Lei per avere un consiglio, se non proprio una “terapia”. Alcuni anni fa sono stato lasciato dalla mia fidanzata di allora e lo shock subito in quella circostanza mi ha provocato una impotenza pressoché totale.

Ho tentato di tutto: visite dallo specialista, ecc. ma senza risultato. Ormai mi ero rassegnato alla mia triste condizione, pur non avendo mai perso completamente la speranza in un “miracolo”, quando il miracolo è avvenuto. Ma in circostanze talmente particolari, da farmi dubitare di essere caduto dalla padella nella brace.

Deve sapere che un mio amico è assiduo frequentatore di una certa casa, al cui interno si trovano due sorelle, che si concedono per denaro. Un giorno questo amico mi ha chiesto di accompagnarlo. Anche andare con una puttana sarebbe andato bene per me, pur di avere un risultato. Invece, mentre il mio amico scopava alla grande nella stanza accanto (udivo bene i gemiti di piacere dei due) io restavo clamorosamente inerte, con grande disappunto mio e della ragazza.

Al termine di questa spiacevole performance in negativo, chiesi alla ragazza di poter andare in bagno perchè avevo bisogno di pisciare. Lei mi accompagnò e si sedette appena fuori della porta. Io ero talmente triste e fuori di me per quell’ennesimo insuccesso che, non avendo notato che la ragazza era rimasta accanto alla porta, non pensai minimamente a chiuderla. Così estrassi il mio cazzo dai pantaloni (nel frattempo mi ero rivestito) e cominciai a a pisciare, incurante della situazione.

Soltanto qualche istante dopo mi accorsi del fatto che la ragazza mi stava fissando con interesse e quando quest’ultima (la stessa con cui avevo invano tentato di avere un rapporto completo pochi istanti prima) mi venne accanto e cominciò ad accarezzarmi, prendendo immediatamente dopo l’iniziativa di cominciare a succhiarmi, mi resi conto che stava avvenendo un prodigio…

Ero di nuovo in tiro! Perfettamente duro, il mio arnese stava recuperando tutto il tempo perduto…

Ora, cara dottoressa, può spiegarmi un tale mistero? Secondo lei questo beneficio sarà temporaneo oppure posso sperare in una guarigione completa? Ma una cosa mi preoccupa in particolare: non sarà che per essere in erezione dovrò sempre farmelo succhiare in quelleparticolari condizioni di esibizionismo?

 

Renato (Parma)

 

Il fatto che questa situazione casuale e anche, in apparenza, piuttosto paradossale le abbia consentito di uscire dal tunnel dell’impotenza è da mettere in relazione con la natura dello shock che l’aveva causato. Su questo punto (quello fondamentale per capire la vicenda) lei non si è sbilanciato troppo, limitandosi a riferire di avere subito un shock. Sarebbe stato interessante, invece, conoscerne i dettagli, certamente illuminanti anche sulla conclusione positiva della storia. Quanto al fatto di capire se tutto questo durerà oppure no: dal suo racconto sarei portata a risponderle di sì, ma anche qui mi mancano troppi particolari sulla genesi dell’impotenza per poterle fornire una assicurazione che potrebbe rivelarsi eccessivamente ottimistica.

La dottoressa Karen

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

GUARDAMI MENTRE FACCIO PIPI’, COSI’ MI ECCITO O GIU’ DI LI’

About admin

Check Also

I SOGNI DELLE DONNE: DESIDERI SOTTO LE GONNE

I SOGNI DELLE DONNE: DESIDERI SOTTO LE GONNE

Da Freud in poi, la scienza ha scoperto che a certi simboli nei sogni corrispondono …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>